Coltiviamo il nostro futuro Albania 2014

“Coltiviamo il nostro futuro” è un progetto che si iscrive nel programma Gioventù in Azione dell’Unione Europea,  promosso dall’Associazione LVIA e dalla ONG albanese Shoqata  Amasadoret e Paqes.

Si tratta di uno scambio bilaterale tra 12 giovani italiani e 12 Albanesi tra i 18 e i 25 anni, in un contesto rurale della Regione di Zadrima, Lezha, nel Nord dell’Albania.

Gli obiettivi di questo progetto si possono ricondurre alla promozione della cittadinanza attiva dei giovani italiani ed albanesi coinvolti nei rispettivi territori di provenienza e alla comprensione di che cosa significhi considerare il proprio territorio un bene comune e ed essere cittadini attivi.  Realizzare lo scambio in Albania, candidato per entrare tra gli stati membri dell’unione Europea, significa, inoltre,  investire nel concetto di cittadinanza europea, avvicinando i giovani delle due sponde dell’Adriatico.

Si vuole inoltre  valorizzare la diversità culturale, che trova  fondamento nel  territorio di origine unico per cultura, tradizione e paesaggio e che come tale deve essere considerato.  Sarà data centralità al contesto rurale, in quanto luogo dello scambio ma soprattutto perché portatore di valori fondamentali come la genuinità dei cibi e di pratiche potenzialmente ecologiche e sostenibili.

Infine il progetto mira  a creare una rete di relazione e progettualità tra giovani italiani e albanesi, portando alla luce la condizione di emarginazione dalla società europea che vivono questi ultimi.

Lo scambio durerà 10 giorni dal 25 aprile al 4 maggio 2014. In preparazione di questo, sia in Piemonte che in Zadrima, si svolgeranno dei workshop, per introdurre i rispettivi 12 partecipanti alle tematiche e al contesto territoriale in cui avverrà lo scambio.

Sono previsti in Italia (e simultaneamente in Albania) una serie di attività di individuazione delle tematiche e di formazione al contesto che si svolgeranno a partire dal mese di febbraio: un workshop per cercare una definizione di bene comune, un altro per comprendere che cosa significhi essere cittadini attivi e un terzo, sull’individuazione degli aspetti da valorizzare del territorio di Zadrima per gli Italiani e del Piemonte per i giovani albanesi.

Tutte queste attività saranno condotte attraverso tecniche di educazione non formale e finalizzate a preparare al meglio gli argomenti che saranno oggetto di discussione durante lo scambio, nonché a rafforzare le conoscenze personali dei giovani rispetto alle potenzialità culturali ed economiche dei rispettivi territori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...